CATEGORIA SCUOLA MEDIA


Apr

04

2016

Quattro amiche sprint – Scuola Secondaria di I grado, Istituto Comprensivo “Aldo Moro” – classe II B

Eravamo quattro amiche inseparabili. Io, Maria, Silvia ed Emanuela eravamo unite come sorelle e avevamo fondato per questo motivo il Club delle Piccole Donne. A seconda del carattere, ognuna prendeva il nome di una delle quattro sorelle. Io ero Amy, la vanitosa; Maria era Beth, la più tranquilla e dolce; Silvia era Meg, la più matura e giudiziosa; Emanuela era Jo, la più coraggiosa e...

Approfondisci


Apr

04

2016

Il mio paese, oggi – Scuola Secondaria di I grado, Istituto Comprensivo “Aldo Moro”, Stornarella (Fg) – classe II C

Che emozione! Dopo anni trascorsi nella grigia Milano, sto per rimettere piede nel mio piccolo e solare paesino pugliese … Già, solare! Mi vien da sorridere quando sento mio padre scherzosamente denominare il nostro paese: “La città del sole”, facendo riferimento, se non erro, all’opera di un certo Campanella (non so chi sia!), per sottolineare come il clima mite e solare, che si ha per...

Approfondisci


Apr

04

2016

Paese fantasia – Scuola media “Carducci”, Bari – classe II A (Nicola Casalino)

In un paesino chiamato fantasia, il tempo scorreva con grande lentezza per i cittadini che avevano tanta fame. In questo paesino c’era molta povertà: i terreni dei contadini non erano più fertili, i mercanti urlavano tanto in modo che qualcuno comprasse i loro articoli e i bambini giocavano in modo da dimenticare di avere fame. Solo uno di loro se ne stava in casa seduto...

Approfondisci


Apr

04

2016

Il syncro è il mio sport! – Scuola media “Carducci”, Bari – classe II A (Giorgia Lopez)

Io pratico nuoto sincronizzato, ormai da sette anni, ho partecipato a tante gare e quasi tutte sono andate male. Quando tu credi che ce la puoi fare, solo in quel momento puoi farcela davvero: è importante per me essere ottimisti, il syncro è lo sport più bello e più elegante; è anche molto stancante. Voglio raccontare, la mia emozione più forte quando ho visto per...

Approfondisci


Apr

04

2016

Roberto – Scuola media “Carducci”, Bari – classe II A (Laura Amoruso)

Un giorno Giorgio stava camminando e ad un tratto vide un bambino tutto sporco con un sacco pieno di mele. Stava correndo perché aveva fatto dei danni e aveva rubato le mele. Giorgio lo vide e lo fermò dicendogli: “Perché stai correndo?”; e il bambino rispose: “No, niente.” Giorgio insistè e gli chiese nuovamente ma il bambino non rispose. Insistette, gli chiese come si chiamasse...

Approfondisci


Apr

04

2016

Una strana dimensione – Scuola media “Carducci”, Bari – classe II A (Caterina Lombardi)

Era un bellissimo giorno d’estate il sole era già alto splendente. Ero sveglia da pochi minuti e aspettavo una cara amica che conoscevo da tempo. Stavo preparando il latte e, ad un certo punto, sentii il campanello suonare. Era Sandy, la mia cara amica. Ero sorpresa perché non era quella l’ora dell’appuntamento ma non importava perché averla a casa La feci accomodare e andai subito...

Approfondisci


Apr

04

2016

Rifugiarsi nel mondo dei sogni – Scuola media “Carducci”, Bari – classe II A (Alessia Caputo)

Per George era difficile affrontare la vita di tutti i giorni; era un ragazzino di appena 11 anni ed, purtroppo, era sulla sedia a rotelle a causa di un incidente stradale accaduto circa tre o quattro anni prima. Era una domenica di ottobre e fuori c’era in bel sole; quel giorno George e la sua famiglia decisero di andare a fare una passeggiata nel bosco...

Approfondisci


Apr

04

2016

Invasione nello spazio – Scuola Media “Carducci”, Bari – classe II A (Giovanni Bartoloni)

È l’anno 2137 e il pianeta Spank, che si trovava in  una lontana galassia, diventò a poco a poco inabitabile perché colpito continuamente da un milione di asteroidi. Prima il pianeta Spank era pieno di gente e vi splendevano continuamente varie costellazioni. Gli abiti, stufi del loro pianeta, decisero di partire con le loro navicelle spaziali, tutte colorate a forma di sfera. Durante il viaggio...

Approfondisci


Apr

04

2016

La violenza nel mondo – Scuola Media “Carducci”, Bari – classe II A (Francesco Magrone)

È da un po’ di tempo che guardo la TV o leggo un giornale  mi rendo conto di quanta violenza c’è nel mondo. Oggi, tuttavia rispetto a tanti anni fa il livello di civilizzazione è pi alto: grazie anche alla tecnologia siamo più intelligenti, ma a volte la causa della violenza è proprio questa. Mi spaventa il telegiornale perché le notizie sono sempre cattive, sento...

Approfondisci


Apr

04

2016

Semplicemente Clarissa – Scuola Secondaria di I grado, Istituto Comprensivo “Aldo Moro”, Stornarella (Fg) – classe II C

Vagava da sola per la città, cuffie nelle orecchie, sguardo perso nel vuoto e labbra increspate in una smorfia provocata dall’aria densa e dallo smog di Milano. Nonostante tutto a lei piaceva la sua città. Ma non la Milano del Duomo, la Milano caotica. No. A lei piaceva la Milano delle stradine strette, dei negozi di artigianato e dei mercatini dell’usato. Le persone la consideravano...

Approfondisci



Page 1 of 1012345...10...Last »
titolo

contenuto pagina

×