Storia di Martina, della sua mamma e dell’angelo Sissy (di Anna Biallo)

Storia di Martina, della sua mamma e dell’angelo Sissy (di Anna Biallo)
26 Set 2016

di Anna Biallo (vicepresidente nazionale Ass. L’altra Cicogna)

C’era una volta una piccola donna, aveva dei lunghi capelli color ciliegia e dei grandi occhi verdi, verdi come le stesse foglie della ciliegia. Aveva sposato un giovane soldato ed erano andati ad abitare in un casa color biscotto, in quella casa vi abitavano anche due lupacchiotti di pastore tedesco dal nome Sascia ed Husky.
La piccola donna sentiva la sua casa troppo vuota ed ogni sera pregava la Madonnina del suo giardino affinché potesse far arrivare presto dalla sua pancia o dal suo cuore un piccolo pargoletto, ed era fiduciosa che quel giorno fosse molto vicino.

Arrivò l’autunno e la piccola donna parlò del suo sogno con il suo angelo dal nome Sissy, era un angelo dagli occhi celeste mare su un viso color pesca e le labbra rosso ciliegia.

Una mattina era inverno, fuori pioveva tanto, la piccola donna parlò con il suo Angelo che finalmente le aveva indicato la strada da percorrere per coronare il suo sogno. Fu così che con tanta gioia e curiosità nel cuore, la piccola donna e il soldato attraversarono una grande strada alberata. L’inverno aveva spogliato gli alberi e la pioggia era così monella quella mattina che sembrava non aiutarli nel raggiungere la meta.

Ad un tratto, alla fine della strada alberata, giunsero ad una piccola porta color cioccolato: era l’entrata secondaria di un grande castello, bussarono e chiesero se abitasse lì la piccola principessa Martina. I giovani sposi vennero accompagnati da un elfo dal cappello color caramello e il vestito di panna cotta, dalla grande fata che regnava al castello, tutto colorato, con tanti divani a forma di biscotto, e tavolini e sedie color arcobaleno.

Giunsero alla porta della grande fata che era vestita tutta di panna montata  e che sorridendo disse loro: “Siete qui, venuti da lontano per la piccola principessa Martina, vero? Vi aspetta da ieri sera; vi cercava anch’essa e con la sua piccola vocina continuava a dire solo due parole <<Mamma, Mamma>>. Attendete qui, presto un elfo l’accompagnerà da voi!”.

Ad un certo punto si aprì la porta di marzapane ed arrivò, tra le braccia dell’elfo la piccola principessa Martina vestita tutta di rosa confetto. Aveva i capelli color cioccolato fondente ed i suoi occhi erano due more nerissime, le soffici guance e la sua piccola boccuccia sembravano dipinte di sciroppo di lampone, aveva l’aspetto orgoglioso e lo sguardo curioso, ben presto tese le braccia per accarezzare i capelli color ciliegia della giovane donna e fu da quel momento che capirono che il miracolo era compiuto, così come aveva indicato l’angelo Sissy: la principessa Martina aveva incontrato la sua famiglia.

Così lasciarono il castello e tutti gli elfi e la grande fata, e furono felici per il nuovo viaggio che la piccola avrebbe iniziato. Insieme riattraversarono il bosco e giunsero alla strada verso il mare dove era la casa color biscotto che attendeva la piccola Martina per una grande festa con tanti doni, per accoglierla con tanto amore.

Da quel giorno freddo e piovoso d’inverno, in cui il miracolo era accaduto, la piccola donna decise di fare un dono alla sua piccola principessa, le offrì l’amicizia e la fedeltà dell’Angelo Sissy.
Tutto in quel momento fu compiuto: insieme mamma e figlia – protetti dal loro angelo – si giurarono amore eterno!!

Share

redazione

titolo

contenuto pagina

×